Shock anafilattico? Ladrenalina può salvarti la vita!

Le allergie sono tante, in continua crescita, ma per fortuna nella maggior parte delle persone generano reazioni "semplici" come prurito, gonfiore e rossore. Una piccola percentuale di soggetti, tuttavia, sviluppa delle risposte anomale. Per scoprire tutto sulle reazioni allergiche (allergeni, sintomi, test cutanei, strategie di intervento ecc.) visita il sito reazione allergica.
Una prima regola per prevenire una reazione potenzialmente pericolosa è evitare il contatto con le sostanze a cui si è allergici. Oltre agli alimenti, di solito si tratta di farmaci o del veleno di insetti come api, vespe o calabroni. Per sapere come prevenirle, quando preoccuparsi, cosa fare in caso di reazioni allergiche visita allergia farmaci e punture insetti.
La reazione più grave a un allergene è lo shock anafilattico. Lo shock anafilattico comporta il crollo della pressione sanguigna e l'instaurarsi di importanti difficoltà respiratorie; entrambe queste situazioni impediscono ai tessuti e agli organi interni, in particolare al cervello, di ricevere l'ossigeno indispensabile per continuare a funzionare.
Per evitare guai seri, o peggio la morte, bisogna intervenire subito! La contromisura più efficace per guadagnare tempo in vista dell'arrivo al Pronto Soccorso è l'iniezione intramuscolare di adrenalina nella coscia. L'adrenalina dilata le vie respiratorie e ripristina in pochi secondi livelli fisiologici di frequenza cardiaca e pressione arteriosa.
Questo farmaco è dunque un salvavita e andrebbe sempre portato con sé se si fa parte dei soggetti a rischio. Una tempestiva puntura di adrenalina agisce infatti in meno di dieci minuti e può evitare la morte in caso di grave shock anafilattico. E' importante sottolineare come i suoi eventuali effetti collaterali sono nulla in confronto alla possibilità di salvarsi la pelle; dunque non bisogna averne paura, nemmeno se si è cardiopatici o se l'iniezione deve essere praticata a un bambino molto piccolo!
Per approfondimenti sullo shock anafilattico, per conoscere chi sono i soggetti a rischio, dove acquistare e come utilizzare correttamente l'adrenalina autoiniettabile visita shock anafilattico.

La redazione di Media for Health
0