L’Azerbaigian torna ad abbracciare Roma.

Serata di Gala per il lancio dell’edizione italiana della rivista “Baku”
rivista Baku
E’ proprio legato al nome della sua capitale, Baku, il grande evento che in questi giorni l’Azerbaigian ha organizzato a Roma: una cena di gala in cui sarà lanciata la versione italiana della rivista con cui il Paese, da sempre impegnato nel ribadire il suo ruolo di cerniera tra l’Europa e l’Asia, promuove nel mondo la sua cultura e le sue tradizioni.
“Baku” - questo appunto il nome della rivista trimestrale - sarà ufficialmente presentata domani sera alle ore 20,00 alla Terrazza Caffarelli nel corso di un gala dinner a cui parteciperanno esponenti del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo, della moda e del giornalismo. La versione inglese di “Baku” – di cui esiste da tempo l’edizione in russo - è stata già lanciata a Londra lo scorso ottobre. A breve sono previste anche le edizioni francesi e tedesche.
Allieterà la serata un gruppo di celebri jazzisti azerbaigiani, vincitori di numerosi premi internazionali: Emil Afrasiab (pianoforte), Ruslan Huseynov (basso), Isgender Alasgarov (percussioni), Shirzad Fataliyev (balaban).
L’allestimento della Terrazza Caffarelli è a cura dello scenografo Riccardo Buzzanca, noto anche per le sue collaborazioni con Dante Ferretti. Il gala dinner è affidato all’estro dello chef Filippo La Mantia.
Sarà inoltre presente il direttore di “Baku”, Leyla Aliyeva, 26 anni, figlia del presidente azerbaigiano Aliyev.
0