Fondaco dei Tedeschi rinasce come la Fenice

Dopo la Fenice un altro edificio storico ristrutturato a Venezia sceglie Climaveneta per il comfort interno.

Fondaco dei Tedeschi
Fondaco dei Tedeschi
Consegnate in questi giorni le unità per la climatizzazione del Fondaco dei Tedeschi, in fase di ristrutturazione. Nel dettaglio si tratta si 3 unità Climaveneta: 1 refrigeratore ad aria NECS-CN/B/S 0612 e 2 refrigeratori ad acqua NECS-WQ/S 0512 tutti per installazione interna, per una potenza frigorifera totale di 450kW.
I lavori di restauro dell’edificio che sorge sul Canal Grande e che sarà affittato al colosso del lusso Lvmh, termineranno entro la prossima estate. L’edificio fu inizialmente costruito nel 1228 per i mercanti tedeschi; distrutto due volte da incendi, proprio come il Gran Teatro la Fenice, fu ricostruito nel XVI secolo, prima di essere trasformato in dogana nel periodo napoleonico. Il progetto per il recupero e il restauro dell’edificio è stato affidato allo Studio Oma dell’architetto Rem Koolhaas, e si basa su un’idea che mira a ristabilire lo storico legame veneziano tra cultura e commercio.
Gli interni saranno invece curati dal giovane architetto britannico Jamie Fobert, considerata una star emergente dell'interior design. Con lui sarà della partita anche la Favero & Milan Ingegneria, società che ha sede a Mirano, ma con molti uffici esteri, che si occupa della progettazione integrata di opere particolarmente complesse.
Media Relations
Sara Di Clemente
sara.diclemente@climaveneta.it
0