Climaveneta per il Data Center Provider Australiano dell’anno

Dopo il Fyshwick1 anche Hume1 è climatizzato da unità Climaveneta
Fyshwick 1, Canberra Data Centres
Canberra Data Centres (CDC) nasce nel 2007 con l’obiettivo di diventare un partner affidabile nella fornitura di servizi di data center. Sede e proprietà della società, che finora ha realizzato 4 data center, sono Australiane. A Dicembre 2015 CDC è stato nominato Data Center Provider Australiano dell’anno dal leader mondiale delle ricerche di mercato Frost & Sullivan.
Nel 2015 Climaveneta ha fornito 2 FX-FC-NG-SL 5204, 2 ERACS2-Q 1162 SL CA, ed 1 FX-FC-NG-SL 5402 per raffreddare il data center di CDC Fyshwick1, a Camberra. La struttura, inaugurata lo scorso Maggio, ha una superficie di 5000m2 e una potenza assorbita dai dispositivi IT di 13,5 MW. E’ stata costruita per rispondere alle mutate esigenze del governo Australiano e dei clienti della società Dimension Data, in materia di cloud computing.
L’efficienza e l’affidabilità dimostrate dalla soluzione Climaveneta, hanno convinto DCD a sceglierla anche come fornitore del nuovo data center Hume1, a Camberra. La struttura, con una superficie di 1500m2 ed una potenza assorbita dai server di 4,5 MW. Due pompe di calore polivalenti ERACS2-Q/SL-CA/S 1062 e due chiller condensati ad aria con free cooling stanno per essere installati proprio in questi giorni nella nuova struttura CDC.
La realizzazione del progetto Hume1 è un’ulteriore prova della capacità di Climaveneta di proporre soluzioni per l’IT cooling altamente affidabili ed efficienti.
Media Relations
Sara Di Clemente
sara.diclemente@climaveneta.com
0